Se non puoi combatterli, unisciti a loro. Nella battaglia tra blog e social network, la francese ebuzzing sceglie la strategia della collaborazione attraverso il nuovo Overblog. Il nome significa “oltre il blog” e, secondo i suoi sviluppatori, dovrebbe rappresentare un passo in avanti nel Web 2.0. Non si tratta però di una nuova piattaforma: il sito è attivo dal 2004 e conta un “portafoglio” di 3 milioni di blog (29.000 in Italia), ma la sua nuova versione è stata ripensata da zero e stravolge il classico concetto di “diario digitale”. Il nuovo Overblog, lanciato un mese fa negli Stati Uniti permette infatti all’autore di raccogliere in uno stesso sito tutti i contenuti pubblicati sui principali social network: Facebook, Twitter, Google+, Instagram, Foursquare e altro ancora.

Per realizzare questo insolito mix, la società francese ebuzzing si è affidata a un processo di crowdsourcing (sviluppo collettivo, ndr) coinvolgendo un gruppo di 500 esperti blogger europei. L’obiettivo era quello di integrare blog e social network in un unico ambiente, corredato da strumenti innovativi come la pubblicazione in streaming di video in tempo reale. Il risultato somiglia molto alla timeline di Facebook: nella stessa pagina trovano posto aggiornamenti di stato di Facebook, tweet, immagini, video e ovviamente i post pubblicati tramite il sistema di Overblog.

Da un primo sguardo al sistema, però, la nuova piattaforma è qualcosa di più di un semplice aggregatore: il sistema di controllo permette infatti di pubblicare sui social network collegati senza lasciare la propria pagina su Overblog. Paolo Mulè, Country Manager OverBlog Italia, spiega il senso del progetto: “Per competere su un mercato internazionale il cui scenario negli ultimi anni è mutato radicalmente a seguito della massiccia diffusione dei social network, abbiamo scelto di riscrivere la nostra piattaforma da zero. Abbiamo immaginato un prodotto capace di sfruttare al massimo il potenziale dei social media, integrandosi con essi al 100% non solo in fase di condivisione, ma soprattutto in fase di creazione dei contenuti (ciò che chiamiamo Social Hub). Abbiamo realizzato OverBlog facendo nostro il mantra degli hacker: “KISS” (Keep it simple, stupid!). Il risultato è un prodotto che, nella sua semplicità d’uso, garantisce piena flessibilità all’utente. Gli sviluppatori hanno fatto un lavoro straordinario.”

Per rendere ancora più appetibile la nuova piattaforma, ebuzzing a settembre introdurrà le applicazioni mobile per smartphone e tablet, oltre a un sistema per l’inserimento di banner pubblicitari che consentiranno agli utenti di guadagnare qualche euro a seconda del numero di visitatori unici registrati sulla propria pagina di Overblog.