“La strage Borsellino fu contro la mafia, e in particolare la mafia corleonese, che fu spazzata via”. Attilio Bolzoni, giornalista di Repubblica, rilegge le stragi del ’92 parlando del suo nuovo libro, Uomini soli (Melampo editore), che racconta in presa diretta le storie di Pio La Torre, Carlo Alberto dalla Chiesa, Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. Dietro l’autobomba di via D’Amelio, spiega, “ci sono interessi non esclusivamente mafiosi”  di Chantal Dumont e Mario Portanova