Un incendio è scoppiato nel tardo pomeriggio di ieri nello scantinato di un una palazzo di otto piani in via Paradisi, nella zona della stazione di Reggio Emilia, ed ha costretto a far evacuare 64 appartamenti. Una ventina di inquilini, tra loro otto bambini, sono rimasti intossicati da fumo mentre scendevano le scale, perchè gli ascensori erano bloccati. Tutti stati tratti in salvo da vigili del fuoco, polizia e operatori del 118 che li hanno portati fuori dal palazzo in braccio.

L’incendio è scoppiato verso le 18,15. Il fumo acre, provocato tra l’altro dalla combustione del quadro contatori, si è propagato nei vani scala verso gli appartamenti rendendo difficoltosa la fuga.

I vigili del fuoco, 20, con sette automezzi, una volta salvati gli abitanti del palazzo hanno verificato appartamento per appartamento che non vi fossero altre persone bloccate o prive di sensi. Per 11 persone è stato necessario il ricovero in ospedale.

Lo spegnimento delle fiamme è stato reso difficoltoso dalla presenza delle linee elettriche, ancora sotto tensione, che alimentavano il quadro dei contatori e che rendevano impossibile l’uso dell’acqua e dal fumo che obbligava tutti i vigili a proteggersi utilizzando gli autorespiratori. Da accertare le cause dell’incendio.