Il governo starebbe valutando l’ipotesi di tassare i capitali rientrati in Italia grazie allo scudo fiscale, così come proposto dal Pd, ma la percentuale del prelievo sarebbe decisamente inferiore a quella ipotizzata dal partito di Pier Luigi Bersani: la valutazione infatti viene effettuata su una cifra compresa fra l’1 e il 2%. Lo riferiscono autorevoli fonti del Pdl, secondo le quali tuttavia prima di “proseguire su questa strada si dovrà valutare la percorribilità dell’intervento”.

Nonostante si debba prima verificarela “percorribilità” dell’intervento, oltre che l’opportunità politica di dare l’impressione che lo Stato si “rimangi la parola data” per far rientrare i capitali, le stesse fonti ritengono che il prelievo potrebbe superare le eventuali resistenze all’interno del governo. “Se non ci saranno ostacoli giuridici – spiega una fonte ministeriale – è possibile che alla fine si faccia, anche se la nostra posizione dipenderà anche dall’atteggiamento dell’opposizione”. In ogni caso, precisa un fonte del Pdl, “sarebbe un prelievo ‘minimale’, dell’uno o del due per cento”. Un ‘range’ molto lontano da quello delle opposizioni che propongono una tassazione intorno al 20%. L’eventuale gettito proveniente dal prelievo sui capitali ‘scudati’, si spiega sempre in ambienti del governo, potrebbe servire ad alleggerire il contributo di solidarietà chiesto ai redditi superiori ai 90mila euro, “ad esempio – spiega una fonte – per introdurre delle riduzioni in favore di chi ha figli a carico”.

Sulla proposta già lo stesso Silvio Berlusconi in mattinata non aveva chiuso tutti gli spiragli: “Francamente non lo so, fammela vedere prima” aveva risposto ai giornalisti. E ieri l’ipotesi di un prelievo una tantum sui capitali rientrati grazie allo scudo fiscale aveva incontrato il favore del vice presidente della Camera Maurizio Lupi e del ministro dell’Interno Roberto Maroni, che ha parlato dell’opportunità di evitare di colpire i Comuni, “attuando varie misure di cui hanno parlato i giornali: l’Iva, la tassazione dei capitali scudati, la lotta all’evasione, le proposte dell’opposizione che valuto con interesse”.