Scilipoti sarai ricandidato e rieletto”. Ricorda bene il senatore ex Idv passato al Movimento di responsabilità nazionale. “Questa affermazione è di Antonio Di Pietro, prima del voto del 14 dicembre 2010, fatta nel corso di una colazione insieme, presso la Camera dei Deputati e riconfermata telefonicamente dallo stesso”. In una nota Scilipoti critica, definendola frutto di “pura ipocrisia”, le dichiarazioni odierne dell’ex pm apparse su alcuni quotidiani. Il medico siciliano sostiene che Di Pietro ha mentito, “sapendo benissimo che non esiste alcun procedimento giudiziario a mio carico, contrastante con le regole del partito: ecco perché sosteneva nella sua affermazione la mia candidatura”.

Scilipoti riporta anche un colloquio di lavoro in cui si sarebbe parlato di Sonia Alfano. “La verità, avvalorata in parte negli ultimi articoli da Flores D’Arcais, in cui si parla di un capopartito che predica bene e razzola male, è da ricercare nella cattiva gestione del partito, pieno di odio, giustizialista, che dimostra di amare poco il popolo italiano”.