E’ in condizioni critiche la ragazza ricoverata stamattina al Policlinico di Milano dopo un’aggressione. La giovane, una ventiduenne originaria dell’Ucraina, era stata aggredita stamattina dopo una rapina al Corvetto, nella periferia a sud-est di Milano. Secondo un testimone sarebbe stata colpita con un punteruolo. Dopo un’operazione neurochirurgica durata circa sei ore i medici aspettano l’esito della Tac.

L’aggressione è avvenuta oggi attorno alle 7.30 in viale Bacchiglione all’angolo con via Serlio, periferia sud-est della città. La giovane, mentre stava camminando, è stata avvicinata da un immigrato, secondo un testimone si tratta di un nord africano, che dopo averla strattonata le ha portato via il cellulare e il portafogli dalla borsa ed è poi fuggito. La ragazza nel tentativo di resistere ha perso l’equilibrio ed è caduta per terra battendo la testa.

La zona dell’aggressione non è molto distante da quella in cui venne malmentato Luca Massari, il taxista morto giovedì 11 dopo quasi un mese dal suo ricovero. Il 10 ottobre, dopo aver investito un cane, l’autista era stato picchiato dal fidanzato e dal fratello della padrone dell’animale. Martedì verrà eseguita l’autopsia.