I cofondatori del Pdl, Gianfranco Fini e Silvio Berlusconi, si divideranno ma non si andrà al voto perché la Lega garantirà il suo impegno fino all’approvazione del federalismo fiscale. Solo dopo si tornerà alle urne. Questo il messaggio che con estrema chiarezza il leader del Carroccio, Umberto Bossi, invia al premier. “Ognuno andrà per la sua strada”, ha detto Bossi. “Se non si trovano, se non si incontrano ognuno andrà per la sua strada”. Ma “non vuol dire che si vada a elezioni. Sono sicuro che non si va alle elezioni perché bisogna fare il federalismo e siccome deve andare in consiglio dei ministri e poi andare alle Camere e poi ancora in consiglio ci vuole tempo. Il federalismo è la carta che garantisce che non si vota”.