Le regole della genetica hanno una loro validità anche nel mondo dell’automobile: quando un modello ha come sorelle le apprezzate Clio e la Captur, e condivide il 60% dei componenti con l’ottima Nissan Qashqai, difficilmente nascerà male. È il caso della Kadjar, la nuova Suv compatta della Renault le cui linee esterne sono state disegnate dalla mano dell’olandese Laurens van den Acker, autore dell’ultima rivoluzione di design della casa francese: morbide, generose, decise. A livello industriale, i geni buoni li mette l’alleata Nissan, che, dopo aver azzeccato la formula con la prima Qashqai nel 2007, ha applicato sulla seconda generazione le conoscenze accumulate realizzando un modello premiato dal mercato: è la Suv più venduta in Europa.

La Renault ci tiene a precisare che il 95% di quello che il cliente vede sulla Kadjar è differente da quanto vedrebbe su una Qashqai. In effetti non c’è nemmeno un pezzo di carrozzeria in comune, le dimensioni sono diverse (la Kadjar è 7 centimetri più lunga) e diverse sono la taratura degli ammortizzatori, i sedili (in entrambi i casi, è stato privilegiato il confort) e il sistema di infotainment, che sulla Renault è l’R-Link 2. Ma la gamma motori è identica e quando ci si mette al volante della Kadjar vengono subito alla mente le impressioni suscitate dalla cugina giapponese circa un anno fa.

La Suv compatta della Renault ha una buona posizione di guida, piuttosto alta ma iper regolabile, uno sterzo corposo e un comportamento sicuro e brillante con entrambe le motorizzazioni provate, la 1.2 turbo benzina e la 1.6 turbodiesel. Molto silenziosa la prima, un po’ rumorosa la seconda, spingono entrambe con brio nonostante il modello abbia dimensioni generose. I cui vantaggi si percepiscono non appena ci si accomoda sul divanetto posteriore – c’è abbondante spazio per le ginocchia e la testa – o quando si apre il bagagliaio, che fra l’altro eredita dalla Qashqai l’intelligente sistema di paratie amovibili che impediscono ai pacchi di scivolare.

La Nissan, insomma, cede all’alleata tutti plus della Qashqai, ad eccezione del cambio automatico (sulla giapponese è un cvt di nuova generazione, sulla francese un doppio frizione) e di alcune dotazioni tecnologiche che rimangono esclusive (per esempio il Nissan Around View Monitor). Ma in cambio che cosa ottiene? Una temibile concorrente per la sua Qashqai: la Kadjar ha un aspetto altrettanto attraente e prezzi di qualche centinaio di euro inferiori. Quando si dice “parenti serpenti”.

Renault Kadjar

Renault Kadjar – la scheda

Che cos’è: la nuova Suv compatta (segmento C) della Renault. È un’aggiunta alla gamma della Renault e non sostituisce, come si potrebbe pensare, la Koleos: a quello penserà un modello più grande atteso per i prossimi mesi. La Kadjar sarà commercializzata in 70 mercati fra Europa, Africa e Asia, in particolare in Cina, dove dal 2016 inizierà anche la produzione locale
Principali concorrenti: Nissan Qashqai, Volkswagen Tiguan, Kia Sportage, Hyundai Tucson, Ford Kuga, Toyota Rav4
Dimensioni: lunghezza 4,45 metri, larghezza 1,84, altezza 1,61
Bagagliaio: da 472 a 1.478 litri. Si possono caricare oggetti lunghi fino a 2,56 metri
Varianti di carrozzeria: solo a cinque porte e cinque posti
Motori a benzina: 1.2 Energy TCe da 130 CV)
Motori diesel: 1.5 dCi da 110 CV e 1.6 dCi da 130 CV
Cambi: manuale 6 marce o automatico doppia frizione EDC solo con il dCi 110
Trazione: anteriore o integrale all mode 4×4-i solo in abbinamento al dCi 130
La versione che consuma meno: la dCi 110, omologata per consumi di 3,8 litri/100 km ed emissioni di CO2 di 99 g/km
Pregi: molto spaziosa, anche per chi siede dietro; buon comportamento su strada; posizione di guida alta ma ben regolabile; 1.2 Tce silenziosissimo
Difetti: 1.6 dCi un po’ rumoroso; gamma “rigida”: trazione integrale disponibile solo col diesel più potente, automatico solo col dCi 110; alcune plastiche rigide disturbano in un abitacolo per il resto ben rifinito
Produzione: Palencia, Spagna
Prezzi: da 20.250 euro (Tce 130 in allestimento base Life) a 31.700 euro (dCi 130 4×4 in allestimento top Bose). La versione più gettonata, dice la Casa, sarà la dCi 110 Zen, a listino a 24.450 euro. Versione speciale Première Edition dCi 110 con tutto di serie (compreso tetto panoramico) a 27.400 euro (offerta valida fino al 31 agosto per gli iscritti on line al Kadjar Klub)
In vendita: ordini già aperti, lancio in concessionaria il 19 settembre