Una donna è morta nel crollo di un palazzo di quattro piani nel centro di Philadelphia e, da quanto riportano i media locali, i soccorritori sono all’opera per salvare le persone rimaste intrappolate sotto le macerie

In particolare, una sorta di onda di detriti e mattoni ha investito in pieno un negozio di abiti usati dell‘Esercito della Salvezza in una palazzina adiacente, di due piani. Le persone tratte in salvo erano in gran parte proprio in quel negozio, o sul marciapiedi di fronte.

Sul posto ci sono dozzine di vigili del fuoco al lavoro. Ancora non è chiaro cosa abbia causato il crollo dell’edificio tra la 22esima strada e Market street, ma la polizia ha affermato che si tratta di ”un incidente industriale”. Alcuni feriti, almeno 14, sono stati tratti in salvo e trasportati negli ospedali vicini. Nessuno di loro è in gravi condizioni. Da ciò che si apprende, il palazzo accanto era in demolizione, ma non è chiaro se ci sia una connessione. E’ probabile che le vibrazioni dei mezzi usati abbiano fatto venir giù il palazzo. L’ipotesi è stata confermata anche dal sindaco della città Michael Nutter. 

Non è chiaro se ci siano ancora altre persone intrappolate sotto le macerie, ha precisato il sindaco di Philadelphia, secondo cui le autorità non sanno con precisione quante persone ci fossero nel negozio e, pertanto, le ricerche continuano. Per poter udire possibili invocazioni di aiuto, le squadre di soccorso e la polizia hanno bloccato diversi isolati e hanno allontanato gli elicotteri delle tv che rapidamente sono arrivati a sorvolare la zona per fare riprese dall’alto. Dagli schermi della Cnn, Nutter ha anche affermato che i feriti non destano preoccupazioni, sono in condizioni stazionarie, sono tutti coscienti e parlano.