Dopo 29 giorni di detenzione in India da parte dei ribelli maoisti, l’ostaggio italiano è stato rilasciato. La notizia è stata confermata dal ministro degli Esteri, Giulio Terzi, che ha potuto rassicurare la famiglia del 57enne. “Sono finalmente libero”, ha dichiarato Paolo Bosusco (leggi l’articolo integrale)