Fatti quotidiani

Amianto, Eternit. Il fotoreportage sulle vedove di Casale Monferrato

La collina delle donneFoto di Sara Casna

“Il titolo del progetto è liberamente tratto dalla poesia di Daniela Degiovanni, un medico dell’Ospedale “S. Spirito” di Casale Monferrato. A 25 anni dalla chiusura dell’Eternit di Casale Monferrato e a due dall’inizio del processo contro i proprietari della multinazionale accusati di “disastro doloso e omissione di misure di soccorso”, nella cittadina casalese permane un tasso di mortalità crescente e allarmante. Le vittime colpite da infermità insidiose e mortali come mesotelioma pleurico, asbestosi e carcinoma polmonare (malattie generate esclusivamente dal contatto diretto con le polveri dell’amianto) sono stimate all’incirca dalle 40 alle 50 l’anno. Ho scelto questo titolo perché anch’io come l’autrice, ho voluto condividere e in qualche modo documentare il dolore delle donne di Casale Monferrato, vedove di ex operai o di semplici cittadini, donne che con forza e con coraggio sanno lottare contro un nemico che senza preavviso le cede ad un’ingiusta solitudine.” Sara Casna

Ilfattoquotidiano.it consiglia:

Vai alla homepage
Leggi tutti i commenti