La recessione indotta dal Covid-19 sta trascinando il petrolio, la principale fonte di energia al mondo, verso territori inesplorati. I contratti future di maggio sul petrolio americano hanno toccato il valore negativo di -40 dollari, per poi risalire a 5 dollari. Alla base dei prezzi negativi dei future ci sono problemi tecnici relativi all’esaurimento della […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Le porte girevoli dei berluscones: via vai alla Cassa di risparmio di Asti

prev
Articolo Successivo

Niente stipendi, quindi niente aiuti Il paradosso dei 150 operai di Teramo

next