In un tempo nemmeno troppo lontano produceva componenti in fibra di carbonio commissionate dalla Ferrari e da altre case automobilistiche. Oggi, invece, l’Atr di Colonnella (Teramo) costringe i suoi 150 lavoratori a vivere da quattro mesi senza stipendio. Questa volta il Covid-19 non c’entra: il lockdown di questa azienda è arrivato diversi mesi prima della […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Come e perché il petrolio crolla e cosa succede ora

prev
Articolo Successivo

Oggi è la Giornata della Terra, l’ecologismo è scienza sprecata

next