l’intervista - Alessandro Barbero

Alessandro Barbero: “La Ue che equipara nazismo e comunismo? I Parlamenti non dovrebbero esprimersi sulla storia”

Lo storico torna sulla risoluzione votata a Strasburgo: “Uno esita a dire: siamo governati da una manica di analfabeti. Però…”. E rivela: "In qualche cassetto ho una tessera del Pci firmata da Enrico Berlinguer, con la falce e il martello; voglio vedere chi venga a dirmi che me ne devo vergognare"

23 Gennaio 2020

Proviamo a capire questo tempo con Alessandro Barbero, storico, docente di Storia Medievale all’Università del Piemonte Orientale, autore di biografie e autentici gioielli di prosa (tra cui il delizioso Bella vita e guerre altrui di Mr. Pyle, gentiluomo, Premio Strega 1996). Professore, ha un seguito di fan appassionati ai limiti della devozione. Le sue lezioni […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione