Per “Immagini raffiguranti nudità e porzioni di pelle eccessive” Instagram censura il video di promozione con cui Palazzo Strozzi pubblicizza la mostra “Natalia Goncharova. Una donna e le avanguardie, tra Gauguin, Matisse e Picasso”. Il percorso espone i perturbanti e seduttivi dipinti dell’artista russa (1881-1962) sinotticamente con opere di celebri artisti che sono stati per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Ammazza che caldo: è la temperatura a renderci aggressivi

prev
Articolo Successivo

Marley sì, Bolt no: la calma rende felici

next