“Ho due lavori, ma non riuscirò ad andare in ferie”. Marco, nome di fantasia, non riposerà nemmeno in questi giorni di agosto per due motivi. Primo: i suoi due impieghi sono poco pagati e non permettono una vacanza a un quarantenne con tre figli. Secondo: una delle occupazioni è quella di rider per Glovo, ma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

La crisi al tempo dei conti pubblici “groviera”: il salto nel buio italiano

prev
Articolo Successivo

Sessanta sfumature di grigio: le “anziane” seducono l’editoria

next