Credo nell’ospitalità. Ma non sono praticante. Mi basta il pensiero. Nell’estate 2017 eccomi in un autogrill in Germania; osservo quel tizio secco secco che sta lì da un’ora con il pollice sollevato mentre le auto gli sfilano davanti. Eppure lui non le maledice. Osserva, si sistema sulla schiena l’assurdo zaino. Ah sì, dimenticavo di dirlo, sulle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Assalto dei fan di Vasco a Zocca”, ma in Paese sono arrivate 120 persone

prev
Articolo Successivo

Tutti scrivono Coppi 246 i titoli sul campione

next