È dal III secolo a. C. che la Grotta del Cane, tra Napoli e Pozzuoli, affascina numerosi visitatori. Ora ha destato l’attenzione anche dell’ente aeronautico e spaziale degli Stati Uniti. La Nasa la studierà perché ipotizza sia simile a Marte. Gli scienziati di Washington vorrebbero approfondire le ricerche sulle possibili forme di vita batteriche in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

L’anno in cui vidi la Germania riunirsi

prev
Articolo Successivo

“Assalto dei fan di Vasco a Zocca”, ma in Paese sono arrivate 120 persone

next