Medici e ricercatori in guerra: sciopero per le promesse mancate

L’80% dei dottori ha saltato il turno, occupate le 16 sedi del Cnr: in manovra sono finiti solo spiccioli

Dopo i medici del Servizio sanitario nazionale, venerdì saranno i precari degli enti pubblici di ricerca a scioperare. Sono gli addetti di due settori cruciali per il Paese, ma quasi del tutto dimenticati dalla legge di stabilità all’esame del Parlamento. Il governo aveva fatto promesse a entrambe le categorie, ma poi non le ha mantenute, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.