Di caporalato si parla solo in estate quando qualche migrante muore di caldo e di fatica nei campi. Poi il tema sparisce. Per questo è utile il libro curato da Fabrizio di Marzo per Donzelli, una raccolta di saggi su tutti gli aspetti di un fenomeno che è molto antico e ipermoderno, combattuto ma senza […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Medici e ricercatori in guerra: sciopero per le promesse mancate

prev
Articolo Successivo

Trattativa, atto finale in aula. Alla sbarra c’è ancora Dell’Utri

next