A fatica abbatto “The Wall” del marziale Dio Roger

Sono l’unico italiano all’incontro con Waters - La Sony mi ha scelto: posso finalmente avvicinarmi al Suo Cospetto. È il 25 aprile, data perfetta per fronteggiare l’Armageddon. In volo verso New York sono terrorizzato
A fatica abbatto “The Wall” del marziale Dio Roger

La vita di un giornalista è piena di momenti improbabili. Per esempio quella volta che mi trovai davanti la Santanchè coi bigodini nei camerini di Saxa Rubra, prima di una puntata di UnoMattina, e ciò nonostante non mi diedi all’alcol. Oppure quell’altra che feci l’opinionista a X Factor e riuscii a convincere persino me stesso […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.