Mafia e politica. In Lombardia la Lega ha la memoria corta. Il partito di Matteo Salvini ha da poco nominato in giunta il fratello di un condannato per ’ndrangheta, arrestato nel 2017 dalla Procura di Milano. Succede a Senago (Milano). Decide Magda Beretta, sindaca leghista e fedelissima di Salvini. Incassa la nomina Gabriele Vitalone con […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

I bar tolti ai clan ora in mano a due imputati per riciclaggio

prev
Articolo Successivo

Se in Italia bestemmiare è vietato, ecco tutte le varianti (consentite)

next