Perché Ulisse, passando con la sua “nera nave” vicino all’isola delle Sirene, si fa legare all’albero? Perché non si mette, come i suoi compagni, la cera nelle orecchie per non udirne il fatale canto? Circe gli aveva detto: “Che nessuno degli altri le senta. Tu ascolta pure, se vuoi: mani e piedi ti leghino nella […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

David Solazzo: la strana morte del cooperante a Capo Verde

prev
Articolo Successivo

Città Eterna. Se fossimo tutti immortali… sarebbe un inferno parcheggiare in centro

next