In tutto il mondo si discute se i ciclofattorini che consegnano beni e cibo siano lavoratori dipendenti: in Olanda, Francia, Spagna, la giurisprudenza prevalente ritiene che lo siano, come pure i risultati delle ispezioni del lavoro, che invece sinora in Italia sono stranamente mancate. Qui, con la legge n. 128/2019 il Governo Conte-bis ha scelto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Just Eat&C., il Covid fa esplodere i ricavi dei colossi del cibo

prev
Articolo Successivo

Buoni pasto. Arriva il Pos unico per gli e-ticket, ma non c’è il gestore

next