La sessuologa dall’accento latinoamericano armeggia davanti allo schermo con una vulva di peluche colorata, dotata di labbra esterne e interne, prepuzio, glande della clitoride, uretra e pure una zip da dove emergono le trombe di Falloppio e l’utero. Per quasi un’ora di diretta Istagram discetta senza fermarsi di squirting e di come “sedurre la prostata […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Piaga inquinamento nel paradiso di Orbetello: veleni, inchieste e malattie sospette

prev
Articolo Successivo

Prime donne – Ninetta Bartoli, la sindaca che rivoluzionò il paese (e pure il linguaggio)

next