Nelle situazioni di emergenza esce tutto il meglio, come anche purtroppo tutto il peggio, degli esseri umani. Ci sono eventi, personali o collettivi, che polarizzano la risposta delle persone. La pandemia di coronavirus Covid19 è uno di questi momenti: da un lato lo sforzo sovrumano di decine di migliaia di addetti alla sanità e ai […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Il privato è già morto. App “spia”? Parliamone

prev
Articolo Successivo

“Dopo saremo più solidali. Il mondo nuovo ci piacerà”

next