Il senso del Sinodo dei vescovi sull’Amazzonia, in corso in questi giorni, non è diverso da quell’espressione ricorrente nella storia della Chiesa, già scolpita nel Vangelo di Luca e nella Gaudium et spes che concluse il Concilio Vaticano II: riconoscere “i segni dei tempi” e corrispondere ad essi in maniera coerente la dottrina cattolica. E […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Canapa legale: “Ora o mai più”. Proseguono i sequestri “light”

prev
Articolo Successivo

Greco o bizantino, anche in Italia i don con famiglia

next