Jules e Jim: i conformisti dell’anticonformismo. D’altronde l’amore è banale, segue sempre lo stesso canovaccio: che si sia in due, in tre, in quattro meno uno, in cinque per sei, il prodotto non cambia. Così come le parti in commedia: c’è quello che ama di più, quell’altro che ama di meno e quella che ama […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Una vittima: “Il principe Andrew vuoti il sacco”

prev
Articolo Successivo

Ammazza che caldo: è la temperatura a renderci aggressivi

next