Ci sono domande che non avranno mai risposta: esiste Dio? per esempio; e poi – ovviamente – come fu possibile che Carlos Marinelli non fece mai carriera. A questo punto l’interrogativo è: Marinelli chi? Nessuno – o quasi – sa infatti chi sia. Ma c’è chi conserva un lieto ricordo di quell’argentino dai piedi fatati. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“La soluzione esiste: fare come in Emilia”

prev
Articolo Successivo

Un remake da cani: non se ne può più dei live-action Disney

next