Desta un perturbante effetto scoprire che il Titanic sta lentamente scomparendo. A scoprirlo sono state le nuove immersioni effettuate dopo 15 anni da una nuova équipe subacquea, scesa a 4.000 metri di profondità per osservare il relitto. Secondo il video diffuso e divenuto già virale, infatti, la parte più danneggiata è il fianco destro e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Quel ramo (cool) del lago di Como che volge agli Usa

prev
Articolo Successivo

Gli indios non sono più quelli di una volta

next