Desta un perturbante effetto scoprire che il Titanic sta lentamente scomparendo. A scoprirlo sono state le nuove immersioni effettuate dopo 15 anni da una nuova équipe subacquea, scesa a 4.000 metri di profondità per osservare il relitto. Secondo il video diffuso e divenuto già virale, infatti, la parte più danneggiata è il fianco destro e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Quel ramo (cool) del lago di Como che volge agli Usa

prev
Articolo Successivo

Gli indios non sono più quelli di una volta

next