“Sono una iena, ma anche una persona di cuore, onesta e fedele. Che non tradisce. Non sopporto maleducazione e ignoranza e i morti di fame li rimetto in riga. Questi sono gli unici miei pregi. Non ho talenti. Sono solo una brava persona”. Nadia mi ha mandato questo messaggio qualche mese fa. Non so perché […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Non bastano le madeleine per diventare come Proust

prev
Articolo Successivo

Un calcio al campionato: razzista, classista, noioso

next