Sono giorni angosciosi per l’umanità: Chiara Ferragni rischia il posto di lavoro. Che poi non è un posto né un lavoro, quello dell’influencer, ma non andiamo per il sottile. La categoria è a rischio, e nemmeno un sindacalista che protesti. Mercoledì, infatti, Instagram ha avviato anche in Italia (e in Irlanda, Giappone, Brasile, Australia e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La comicità con le gambe lunghe e quelle smorfie assurde del Trio

prev
Articolo Successivo

Io, italiana salvata dalla carità dei cinesi

next