Un paginone dedicatoalle favolose prospettive delle trivellazioni in Basilicata. È quello pubblicato ieri dal Sole 24 Ore, secondo cui le royalties pagate dalle concessioni stanno raggiungendo un record. Tanto che si pensa a un “fondo sovrano”, un po’ come le casse multimiliardarie della Norvegia o dell’Arabia Saudita. Si spiega, in base a un’analisi dell’ufficio studi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Non solo Tap: la geopolitica del gas che serve all’ Europa

prev
Articolo Successivo

L’euroe quell’agenda vecchia di vent’anni che pare scritta oggi

next