Si rincorrono, si collegano, interagiscono: ci sono, li usiamo ma non riusciamo mai a capire fino in fondo come comunichino tra loro e che tipo di coordinamento abbiano: lo smartphone comunica col pc che comunica con l’orologio che se vuole è collegato agli elettrodomestici e, per i più ‘nerd’, anche con i vestiti. Stefano Za, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Bekaert, va in ferie la fabbrica ma non la protesta degli operai

prev
Articolo Successivo

In Perù solo il cibo può guidarti fuori dalla nebbia di Lima

next