Fuori Fassone, dentro Paolo Scaroni e i fedelissimi di Elliott. Dopo l’uscita di scena del misterioso Yonghong Li, smaterializzatosi dopo non essere riuscito a ripagare i debiti, il fondo americano ha eletto ieri il nuovo consiglio d’amministrazione del Milan, sollevando dall’incarico l’uomo più esposto – soprattutto nei confronti dei tifosi – nei mesi del disastro […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

“Da ragazzini eravamo dei nerd: forse gli unici a non scippare le persone”

prev
Articolo Successivo

Aperi-rock con selfie e niente folla

next