Ciao Selvaggia, sono da sola, da sempre. La vita sentimentale è il buco nero della mia vita. Ho fatto psicoterapie, lavori su me stessa, ma non sono mai riuscita a trovare il bandolo della matassa e il risultato è che, alla soglia dei 52 anni, sono quella che si potrebbe definire una zitella. Alle […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Un Giro da guerra e turisti. Elia due volte re d’Israele

prev
Articolo Successivo

Iocisto, la libreria di tutti che la camorra non ha saputo piegare

next