Taglio alle pensioni d’oro: ecco perché non si può parlare di un’ingiustizia

Quasi la metà dell’assegno per i trattamenti più alti non deriva dai contributi effettivamente versati. Ma è un “regalo” che non ha eguali al mondo. E pagato dai cittadini
Taglio alle pensioni d’oro: ecco perché non si può parlare di un’ingiustizia

Chi ha ragione tra Matteo Renzi e Luigi Di Maio in relazione all’effettiva possibilità di recuperare 12 miliardi di euro di spesa pubblica dalle pensioni più elevate, le cosiddette pensioni d’oro? Renzi ha contestato con vigore il dato citato da Di Maio in un’intervista a Radio Anch’io del 15 dicembre, sostenendo, come ha riportato il […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.