Se ne va Vittorio Taviani. Addio al fratello col basco

Aveva 88 anni - Dai classici riletti al “realismo magico” (compresa quella volta a Berlino, quando “l’orsetto” suonò al metal detector...)
Se ne va Vittorio Taviani. Addio al fratello col basco

Sembrava ieri quando, all’indomani della vittoria dell’Orso d’oro a Berlino per Cesare deve morire, si trovarono ad animare un siparietto indimenticabile per chi ebbe la fortuna di assistervi. Paolo e Vittorio all’imbarco aeroportuale rientrando dal trionfo. “Anche l’orsetto s’ha da passare sotto il metal detector” aveva detto Vittorio, sotto l’inconfondibile basco, ironia da vendere. Così […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.