“Ho scelto gli Usa ma non emigro. E non smettiamo di essere stronzi”

Paolo Virzì - Il regista presenta “The Leisure Seeker”, girato in inglese: “Bisogna scegliere ogni istante della propria vita”
“Ho scelto gli Usa ma non emigro. E non smettiamo di essere stronzi”

È rimasto in mutande, ma è un bene. Dovendo scegliere tra slip e boxer, Paolo Virzì non ha avuto dubbi, e il perché l’ha messo in bocca a Donald Sutherland: “Questione di controllo”. Assicurate le palle, sventati i trolley à la This Must Be the Place, ha piazzato John (Sutherland), con la memoria a scomparsa, ed […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.