Basta con i maestrini da retorica sportiva: gufare Murray è giusto

Tifare contro è qualcosa di rilassante, liberatorio e divertente. E una cosa innocua che non fa male a nessuno. Specialmente contro il Maligno scozzese
Basta con i maestrini da retorica sportiva: gufare Murray è giusto

Non fidatevi dei maestrini della retorica, che vi ripetono da sempre come “tifare contro” sia una brutta cosa. Macché: è qualcosa di rilassante, liberatorio e divertente. Per giunta è una cosa innocua che non fa male a nessuno: quindi gufate, smodatamente e in libertà. Anche nel calcio: chi scrive è milanista, ma capisco benissimo che […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€

Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2018 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.