E poi c’è chi fa marcia indietro. La Norvegia, precursore delle privatizzazioni nella cura degli anziani, dal 2015 sta rinazionalizzando il settore. Fino a sei anni fa una casa di cura su tre nella capitale era in mano a tre società nordiche, Norlandia, Aleris e Attendo. Poi una coalizione di sinistra ha vinto le elezioni […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Sereni Orizzonti: tagli e chiusure strategiche Personale in rivolta

prev
Articolo Successivo

Altro che distruzione creatrice: ci stiamo deindustrializzando

next