Dal primo gennaio cambiano le regole per la gestione dei conti correnti in rosso: gli addebiti automatici non saranno più consentiti se i clienti non avranno sufficienti disponibilità. In altre parole, se sul proprio conto si hanno la domiciliazione delle utenze di casa, come il telefono, il gas o luce, ma anche la rata del […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

Niente rinnovi né futuro: il Natale nero dei museali

prev
Articolo Successivo

Le norme Ue sui crediti malati vanno fermate o sarà il disastro

next