Gli europarlamentari da domani torneranno a intascare il gettone di presenza anche se i lavori del Parlamento di Bruxelles continueranno a distanza. Con sette giorni di anticipo rispetto al previsto. Dal 2 al 30 novembre, infatti, il presidente dell’Europarlamento David Sassoli aveva deciso di chiudere – per ridurre la possibilità di contagi – l’ufficio dove […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

Consulmarketing: i lavoratori licenziati avevano ragione, ma la reintegra non c’è

prev
Articolo Successivo

Rudy, una lacrima (nera) sul suo viso

next