Dopo la fuga della settimana scorsa dall’hotspot di Caltanissetta, ieri diverse decine di migranti hanno scavalcato le recinzioni della tensostruttura di Porto Empedocle che li ospitava e hanno tentato di far perdere le loro tracce. “Una cinquantina”, è stato detto, poi alcuni sono “rientrati”. A Campomarino, in provincia di Campobasso, a scappare dal Centro di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Rutti, messe e metal: il truce programma di governo di Salvini

prev
Articolo Successivo

Rider, il confronto esclude le sigle a favore delle App

next