Il tempismo è quasi ironico. Il nuovo graphic novel disegnato da Paco Roca, il più grande autore spagnolo in circolazione, si chiama Il tesoro del cigno nero (Tunuè) ed esce in un momento in cui tutti associano il concetto statistico del “cigno nero” all’epidemia. Un evento altamente improbabile, quasi impossibile, davanti al quale ci scopriamo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 13,99€ / mese per il primo anno
( successivamente 14,99€/mese )

Articolo Precedente

L’intuito di Amaia Salazar, poliziotta basca dell’Fbi a caccia di un killer

prev
Articolo Successivo

Astrolinda ci accompagna “Tra le stelle e un po’ più in là”

next