“Guardate le stelle e non i vostri piedi. Provate a dare un senso a ciò che vedete, e chiedervi perché l’universo esiste. Siate curiosi”, diceva Stephen Hawking. La ventenne Linda Raimondo, in arte AstroLinda, studentessa di Fisica all’Università di Torino e volto della divulgazione scientifica per ragazzi su Ray Gulp e Ray Play, ha fatto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Non sempre i cigni neri portano catastrofi, a volte nascondono tesori

prev
Articolo Successivo

La privacy violata a tempo: cari saluti dal Patriot Act

next