Nel disastro della Popolare di Bari ogni giorno che passa assesta un colpo alla vigilanza di Banca d’Italia. Stavolta per bocca degli stessi protagonisti. I vertici erano talmente convinti di avere le spalle coperte da rassicurare i manager dell’istituto. “Non c’è rischio di commissariamento. Entro Natale la banca sarà salva, ci appoggia il mondo politico, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La commissione d’inchiesta sulle banche slitta di nuovo

prev
Articolo Successivo

Fioramonti, il ministro pronto a dimettersi perché ritiene insufficienti i fondi per l’Istruzione previsti in manovra

next