Puoi vedere cos’è diventato il Pireo dalla collina di Perama: una distesa di container multicolor, un via vai di navi da 20mila container, i capannoni di manutenzione di navi e treni liberi di entrare e uscire. “Qui Grecia-Europa, lì Cina”, scherzavano i portuali quando due-terzi del porto sono passati in mani cinesi. Era il 2008: […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Il vero effetto del Nobel alla povertà

prev
Articolo Successivo

Ecco la diplomazia del debito. Le ombre sulla via della seta

next