Perdite di 770 milioni previste per il 2019 tra svalutazioni di crediti malati da cedere in blocco a Sga e penali per circa 250 milioni. L’aumento di capitale di Carige metterà a posto i conti, ma in buona parte si volatilizzerà subito. Ammesso che la decisiva assemblea di venerdì dia il via libera all’operazione. L’alternativa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 10,99€ / mese*
*fino al 30 Settembre 2021

Articolo Precedente

“Ora nessuno ha i nostri anticorpi, ecco perché insegniamo l’antimafia”

prev
Articolo Successivo

L’occasione persa da Renzi sulle nomine

next