Non sarà una Pontida soft quella che ha in mente Matteo Salvini. Che ha posto l’asticella parecchio in alto (“sarà la Pontida più partecipata di sempre”, ha detto), ma soprattutto tornerà a dare battaglia sul tema che gli ha portato più voti nell’anno di governo gialloverde. L’immigrazione. E lo sbarco della Ocean Viking a Lampedusa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Lo straniero dall’“Hostis” all’Alieno

prev
Articolo Successivo

Padania, terroni e 2 giugno: il Capitano e il suo contrario

next